Campagna Fotografie  Solidali di Maurizio Galimberti

Campagna Fotografie Solidali di Maurizio Galimberti

Tre settimane dopo il lancio della campagna di raccolta fondi voluta da Maurizio Galimberti per sostenere il progetto Smart Clown restano solo 4 foto da assegnare. Un successo.

Grazie all’artista sono già stati raccolti 9.400 € con 14 fotografie assegnate e i clown dottori hanno iniziato le prime attività digitali con i piccoli ricoverati all’Ospedale Gaetano Pini di Milano.

Per approfondire il progetto, vedere le opere e richiedere una delle rimanenti, visitate la pagina https://www.veronicasacchi.it/come-sostenerci/fotografie-di-maurizio-galimberti

 

Smart Clown: Aggiornamento progetto Zumbimbi

Smart Clown: Aggiornamento progetto Zumbimbi

Domenica 12 aprile il primo Volontario col Naso Rosso ha incontrato online un ragazzo ospitato nel villaggio Zumbimbi, una realtà voluta dalla cooperativa La Cordata con il Comune di Milano, la Cooperativa Comin, a Emergency e alla Diaconia Valdese.

La struttura di via Zumbini 6 a Milano ospita minori tra i 6 e i 14 anni, i cui genitori sono in ospedale perché positivi al Coronavirus e che non hanno altri adulti di riferimento che possano prendersi cura di loro. In ottemperanza al protocollo sanitario, è garantita la quarantena in isolamento.

I Volontari col Naso Rosso hanno voluto intervenire a spalla di questa realtà per rendere l’accoglienza di questi bambini il più possibile serena, poiché l’isolamento prevede che alloggino in camere singole e mantengano le distanze di sicurezza tra di loro e con gli operatori, rendendo questa fase della loro vita ancor più delicata.

Le nostre modalità di intervento han dovuto necessariamente essere riviste sia per la diversa modalità di interazione (una videochiamata è molto diversa dall’essere insieme in una stanza) sia per adattarsi agli interessi del ragazzo che si trova a Zumbimbi: un 14enne con la passione per i manga. Avevamo il volontario giusto: un Clown Dottore con la stessa passione. Questa la sua testimonianza.

 

Allora quando mi hanno detto che il ragazzo era fanatico dei manga , anime e tutto ciò che riguarda quel mondo, ho detto perché no!? Voglio provarci. Anche se a dire la verità avevo paura. Paura perché non sapevo com’ era il ragazzo , l’unica cosa che sapevo di lui era che aveva 14 anni ed era fanatico dei manga, uno in particolare “le bizzarre avventure di Jojo”. Si sapevo qual’ era, ma non seguivo il manga, quindi ho detto e ora ? Di cosa posso parlare con lui ? Son andato in panico !!! Al momento del collegamento la sua prima frase è stata: “ciao e ora cosa si fa ?!?” 😱😱😱 e li ho pensato io non so niente del suo manga, conosco il personaggio perché è avatar di un gioco della PlayStation, ecco come si può iniziare. Dopo le giuste presentazioni abbiamo iniziato a parlare del personaggio principale, dei suoi poteri, la sua personalità, il modo di fare e comportarsi nel manga, ho imparato anch’ io diverse cose di quel manga e addirittura ho iniziato a seguirlo pure io 😉. Tornando all’ incontro abbiamo continuato a parlare di diversi anime tipo dragon ball z il mio favorito , sakura , yu yu hakusho , e tanti altri . Gli ho raccontato anche delle mie uscite da #volontariocolnasorosso e che uso la voce di di goku e uso anche l’onda energetica per fare divertire i bambini in ospedale! Abbiamo continuato a parlare di fumetti, giochi della play e altro. E pian piano si sentiva quel momento magico, bellissimo tra me e lui, non sembrava una conversazione tra due sconosciuti che si vedono tramite una webcam, ma sembrava la chiacchierata di due amici dal vivo, perché c’era botta e risposta subito, non c’ è mai stato un momento di silenzio o un momento in cui finivano le parole, era un parlare continuo, tante domande, tante risposte, tanti ricordi . Abbiamo addirittura disegnato, è stato un momento a dir poco magico, mi sono sentito come alla mia prima uscita in ospedale, beh in effetti se ci penso è come se fosse la prima uscita virtuale.E’ stata una cosa stupenda, era da tanto che non parlavo con qualcuno che condividesse la mia stessa passione per anime manga videogiochi, ho trovato un amico virtual,e tanto è vero che ci siamo scambiati i numeri e potevamo andare avanti a parlare per ore, mi sembrava di parlare con il mio io da ragazzino . Ci siamo sentiti dopo la videochiamata tramite whatsapp per darci dati sempre del manga. Questa videochiamata spero abbia aiutato il ragazzo, ma una cosa è certa a me personalmente ha aiutato tantissimo, mi sono sentito bene sembrava di parlare con l’ amico di una vita, no anzi come ho detto prima sembrava che parlassi con me stesso, i gusti, le passioni per argomenti che da altri vengono visti come futili o cose da bambini, per me e per lui fanno parte delle nostre vite! Volevo solo ringraziare tantissimo il mio nuovo amico virtuale e lui sa che quando avesse bisogno di fare una genkidama come fa goku io sarò il primo ad alzare le mani e dargli tutta la mia energia. Grazie davvero M. sei súper súper!!”
Roberto, Volontario col Naso Rosso

Dona sorrisi Smart in questo momento di distanziamento sociale!

Un sorriso fa sentire più vicini e dimenticare la solitudine.

Puoi fare un bonifico bancario intestato a Associazione Veronica Sacchi

IBAN: IT 61 S 05216 01621 00000 00032 49

 

Raccogliamo fondi per affrontare l’emergenza Coronavirus

Raccogliamo fondi per affrontare l’emergenza Coronavirus

Raccogliamo fondi per affrontare l’emergenza Coronavirus 

L’emergenza Covid-19 sta mettendo a dura prova le risorse sanitarie disponibili. Tra gli ospedali in cui i nostri volontari col naso rosso si recavano a distribuire sorrisi per portare attimi di sollievo dalla sofferenza, ASST San Paolo e San Carlo a Milano e ASST di Lecco Ospedale Manzoni sono in prima fila contro il Coronavirus.

In queste settimane, per tutelare i più fragili che tanto ci sono cari, abbiamo sospeso le nostre attività tipiche, ma vogliamo continuare a sostenere i NOSTRI ospedali!

Per questo abbiamo lavorato con le direzioni di entrambe le ASST e trovato soluzioni differenti a seconda delle loro scelte operative. Condividiamo la raccolta fondi ufficiale dell’Ospedale San Paolo e apriamo una raccolta fondi online per l’Ospedale Manzoni.

Aiuta i volontari col naso rosso a raccogliere fondi per affrontare l’emergenza Coronavirus!

Sosteniamo i nostri ospedali col sorriso

Raccogliamo fondi per affrontare l’emergenza a Milano – Ospedale San Paolo

E’ possibile donare direttamente sull’IBAN dell’Ospedale

IBAN: IT 92 F 0311 1016 3400 0000 0000 03

Intestato a: ASST Santi Paolo e Carlo

Causale: Emergenza Coronavirus ospedali Santi Paolo e Carlo

Raccogliamo fondi per affrontare l’emergenza a Lecco – Ospedale Manzoni

Sulla piattaforma Gofundme abbiamo aperto una raccolta fondi online. Cosa aspetti?

1 – Indossa il tuo miglior sorriso

2- prendi la carta di credito

3 – sconfiggeremo il virus Covid-19!

280 € Donati

Vuoi ricevere maggiori informazioni su questa o altre iniziative?

Scrivici!

Trattamento dei dati

29° Corso di Formazione per #VolontaricolNasoRosso

29° Corso di Formazione per #VolontaricolNasoRosso

29° corso di formazione per #VolontaricolNasoRosso

L’ emergenza rende necessario concentrare i nostri sforzi ancora di più nel rendere più vivibili e colorate le strutture sanitarie, che una volta uscite da tutto questo si ritroveranno stressate e da riordinare. Ancora di più sarà necessario l’apporto dei #VolontaricolNasoRosso di AVS. Per questo abbiamo bisogno anche di te per ripartire ancora più motivati. Il Naso Rosso per passare dalla mascherina alla maschera più piccola del mondo, veicolo di sorrisi ed empatia.

In questa situazione ancora di più il volontariato non va improvvisato, per questo noi vi proponiamo, prima di entrare in servizio, un corso di formazione di 13 weekend (Sabato pomeriggio e tutta domenica) con professionisti artistici, sanitari e relazionali. Il tutto coadiuvato da un percorso di osservazione e affiancamento dei #VolontaricolNasoRosso più esperti. Visto il perdurare dell’ emergenza abbiamo dovuto cambiare i nostri programmi e procrastinare le giornate di orientamento al 27 Settembre e al 3/4 Ottobre. Per poi iniziare il corso a Gennaio 2021.

Per informazioni compila questo form:

13 + 6 =

 Ecco la testimonianza di C. che ha frequentato il corso nel 2019:

Ho ancora gli occhi dei miei compagni impressi nella mia mente e nel cuore. Come dimenticare degli sguardi così. È stato intenso, forte, difficile. Essere lì, di fronte al plotone, in quel plotone ci sei stata fino ad un secondo prima e ti ci eri divertita a mettere paura a chi era dall’ altra parte, ma non avevi fatto i conti con l’altro lato, con il confronto con il vero, con il metterti a nudo così con persone con sguardi così attenti a te, si proprio a te! E lì l’emozione fa da padrone, volevi far ridere, avevi in mente milioni di stupidaggini da dire, ma tu non sai mentire e lì da quel lato bè, ti sei dimenticata tutto, e allora cosa fare? Diciamo la verità, ed è lì che capisci che la verità è tosta, farla uscire non era così facile, eppure ci provi, e ti credono, si fermano, e allora… cavolo voglio il mio abbraccio ora, ed è lì nelle carezze alla nostra emotività che ho provato la gioia per averlo fatto per aver detto il vero. Di aver detto si ad #AVS. 

EGGoli – le Uova di Pasqua col naso rosso

EGGoli – le Uova di Pasqua col naso rosso

Sono arrivati gli

EGGoli

le Uova di pasqua col Naso Rosso

Le uova di pasqua col Naso Rosso

EGGoli

​Eccoli, sono arrivati gli EGGoli: le uova di Pasqua che regalano sorrisi ai bambini in ospedale! Per la tua Pasqua scegli le Uova 100% solidali al latte o fondente, da 200 gr. o da 350 gr., con cioccolato ICAM 100% italiano. Con una donazione minima di 10 euro per quelle da 200 gr. e di 15 euro per quelle da 350 gr. ci aiuterai a portare sorrisi ai tanti bambini che non possono festeggiare fuori da una stanza d’ospedale.

A causa dell’EMERGENZA COVID-19 attualmente non siamo in grado di consegnare le uova, ma non ti preoccupare! Puoi prenotarle ora e riceverle appena sarà possibile. In questo modo continuerai a sostenere le attività dell’Associazione, che anche in questo momento difficile, sta cercando di supportare gli ospedali e le tante persone ricoverate. Se, invece, vuoi solo sostenerci puoi fare una donazione e noi regaleremo l’uovo ai tanti bambini, che anche dopo quest’emergenza, saranno costretti in un letto di ospedale. 

SCEGLI L’UOVO CHE FA PER TE!

200 gr.

Donazione minima 10 €

Disponibile sia in versione cioccolato al latte che fondente. Le uova sono fatte con cioccolato ICAM di alta 100% italiano. Festeggia con noi la Pasqua e regala sorrisi a tanti bambini ospedalizzati.

350 gr.

Donazione minima 15 €

Disponibile sia in versione cioccolato al latte che fondente. Le uova sono fatte con cioccolato ICAM di alta 100% italiano. Festeggia con noi la Pasqua e regala sorrisi a tanti bambini ospedalizzati.

A causa dell’EMERGENZA COVID-19 attualmente non siamo in grado di consegnare le uova, ma non ti preoccupare! Puoi prenotarle ora e riceverle appena sarà possibile. In questo modo continuerai a sostenere le attività dell’Associazione, che anche in questo momento difficile, sta cercando di supportare gli ospedali e le tante persone ricoverate. Se, invece, vuoi solo sostenerci puoi fare una donazione e noi regaleremo l’uovo ai tanti bambini, che anche dopo quest’emergenza, saranno costretti in un letto di ospedale. 

CHIEDICI LE TUE UOVA

7 + 4 =

Dove siamo e contatti

PER INFO e PRENOTAZIONI

info@veronicasacchi.it Tel. 02 27000276 Via Don Guanella 11/2-4 20128 Milano

Dì la tua opinione nei Global Trends in Giving

Dì la tua opinione nei Global Trends in Giving

Dì la tua opinione nei Global Trends in Giving

La nostra Associazione ha aderito con entusiasmo alla ricerca Global Trends in Giving, riconoscendo il valore del progetto di ricerca, dei partner che ne contribuiscono allo sviluppo e l’utilità per tutto il terzo settore italiano. Gli amici di Italia Non Profit e noi siamo orgogliosi di promuovere il progetto di ricerca internazionale che analizza le relazioni fra cittadini, donatori e organizzazioni non profit. Aiutaci a scoprire come le persone scelgono di donare e come vivono le cause sociali. Possono partecipare tutti, il questionario è anonimo.

La tua opinione è importante!

Il progetto di ricerca

Promosso Nonprofit Tech for Good, Global Trends in Giving è un progetto di ricerca che analizza la relazione tra cittadini, organizzazioni non profit e cause sociali. Obiettivo della ricerca è indagare la relazione tra le persone e le cause sociali, per capire quali variabili (personali, sociali, culturali) influenzano i comportamenti donativi e in quali modalità i cittadini desiderano essere ingaggiati dalle organizzazioni non profit, per contribuire alla generazione di un impatto positivo sulla collettività.

Perchè è una opportunità per l’Italia

 

Per la prima volta nel 2020 l’Italia è inclusa in questa importante ricerca internazionale, che nella precedente edizione ha interessato 119 paesi del mondo.

Una nutrita partecipazione può fornire stimoli molto importanti per l’intero settore:

  • per i fundraiser, che potranno avere accesso a una fotografia aggiornata sull’evoluzione del sentiment dei cittadini verso il non profit, disponendo quindi di una freccia in più al loro arco per aiutare gli enti a sviluppare un posizionamento strategico coerente e contemporaneo;
  • per gli enti non profit, che potranno rivedere le modalità e i canali mediante i quali interagiscono con i propri donatori, attuali e potenziali, e volontari, per sviluppare relazioni più durature e forti con i propri stakeholder principali;
  • per gli enti non profit che operano in contesti geografici diversi e che potranno beneficiare di una analisi comparata internazionale per adattare le proprie strategie di community engagement ai diversi contesti culturali nei quali operano;
  • per i cittadini, che, grazie alle evidenze della ricerca, potranno maturare più consapevolezza di quanto il proprio ruolo sia determinate e di quanto le organizzazioni non profit siano costruite “a misura di cittadino”.

Cosa puoi fare tu

Che tu sia un donatore, un volontario o semplicemente un cittadino consapevole, la tua opinione può fare la differenza. Partecipare alla survey richiede solo pochi minuti del tuo tempo, ma può fornire informazioni determinanti per consentire al terzo settore di migliorare il proprio modello di intervento in favore della società.

Privacy Policy